Confronto sull’articolazione dei profili orari. Porte chiuse all’Ucciardone.

Nella giornata di ieri, presso la Casa di Reclusione “C. Di Bona – Ucciardone” di Palermo, si è svolto il confronto tra le OO.SS. e la Direzione per discutere della nuova articolazione dell’orario di lavoro del Personale del Comparto Funzioni Centrali.

La riunione, che segue la precedente del 29.05.2019, è stata anche occasione di una rinnovata discussione in merito alla necessità manifestata dal Personale di avere maggiori delucidazioni sulle procedure da seguire in materia di Staff multidisciplinari.

Con riferimento al nuovo ordine di servizio che impone ai dipendenti di scegliere tra due soli profili orari (5 giorni settimanali con due rientri pomeridiani o 6 ore giornaliere) , Confintesa Fp ha ribadito il principio che che le esigenze della Amministrazione e quelle del Dipendenti possano essere conciliate, evidenziando  come la possibilità del Personale di scegliere tra i diversi profili orari previsti nel Ccnl, come in passato avvenuto, garantisca egualmente i servizi da rendersi nella fascia pomeridiana, secondo le necessità dell’Amministrazione.

Per quanto concerne, invece, gli Staff multidisciplinari, Confintesa FP ha invitato la Direzione a chiarire e formalizzare le procedure di organizzazione interna che in tale materia il Personale è tenuto ad osservare.
Ciò al fine di consentire ai dipendenti di attendere ai propri incarichi con maggiore consapevolezza e la necessaria serenità.
Durante la riunione è stata data lettura della dichiarazione congiunta delle OO.SS. che si allega.

Tuttavia, l’Amministrazione ha mostrato, al momento, una certa ritrosia nell’accogliere le rivendicazioni del Personale.

Le Parti si aggiorneranno sulla tematica della flessibilità; sarà l’occasione per riproporre la questione dei profili orari sui quali si crede l’Amministrazione debba procedere ad un ripensamento.

Nasce, quindi, l’esigenza di un rinnovato confronto con i lavoratori in sede assembleare per valutare le linee di azione da intraprendere.

Vi terremo aggiornati.

La Segreteria Provinciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *