Archivi categoria: Stampa

Sospensione dal servizio del Dirigente Amministrativo della Procura di Marsala, Piccione (INTESA FP): Si predica bene e si razzola male. Stop all’autocertificazione degli orari di lavoro per dirigenti ed equiparati.

Legge uguale per tutti

Palermo, 01 ottobre 2015:

“Apprendiamo dalla stampa dei gravissimi reati imputati all’ex Dirigente Amministrativo della Procura di Marsala, Antonella La Monica.
Questo il commento del Segretario INTESA FP in Sicilia, Peppe Piccione, dopo aver letto la notizia.
Da sempre – aggiunge il sindacalista -, dichiariamo pubblicamente e nelle Sedi Istituzionali, la nostra piena contrarietà alla consuetudine autorizzata di autocertificare le proprie prestazioni lavorative da parte dei dirigenti ed equiparati, nella PA.
La domanda è stata sempre la stessa: Chi controlla i controllori?
E questa vicenda, se i reati venissero confermati, sarebbe la dimostrazione di quanto contestiamo da sempre.
Inoltre – continua Piccione -, La Monica rappresenterebbe il tipico esempio italiano di <<predicare bene e razzolare male>> .
L’esperienza lavorativa della Dirigente in questione, ci racconta di una ricerca certosina della precisione in termini di orari e di fruizione di permessi, ma lo stesso a quanto pare, non sarebbe valso per lei.
Pertanto – conclude il Segretario -, auspichiamo che quanto accaduto, se accertato in via definitiva, sia da spunto per far capire che una Pubblica Amministrazione, i cui vertici sono al di fuori di un serio controllo, non può continuare a esistere e che non si può attendere di scoprire queste aberrazioni per capire che c’è la necessita di una seria ricognizione dell’attività dirigenziale”.

L I N K   S T A M P A

LA GAZZETTA TRAPANESE – 01 ottobre 2015

Piccione (INTESA FP): Su Maxcom Augusta abbiamo avuto rassicurazioni positive, ma da chi non ci saremmo aspettati.

cropped-cropped-cropped-IMG_20150516_1020161.jpg

Palermo, 28 settembre 2015:

“Abbiamo appreso solo qualche giorno fa e direttamente da fonti dell’Azienda Maxcom stessa, che le autorizzazioni alle emissioni sono state regolarmente rinnovate in sede di Conferenza dei Servizi tenutasi lo scorso 2 settembre  a Siracusa.
Questo quanto comunica  in una Nota il Segretario INTESA FP in Sicilia, Peppe Piccione.
La notizia ci rassicura – continua l’esponente del sindacato – , dato che se le autorizzazioni sono state confermate, è naturale pensare che tutti i parametri previsti dalle vigenti normative, sono rispettati.
Riteniamo – aggiunge Piccione -, che magari avremmo potuto ricevere tale informazione da chi abbiamo fin da subito coinvolto e che al tavolo della CdS ha partecipato esprimendo parere favorevole, ovvero il Comune di Augusta rappresentato per l’occasione dal neo nominato Consulente Ambientale.
Prendiamo atto quindi – conclude il Segretario -, della scelta dell’Amministrazione Comunale di non aggiornarci sui risvolti come richiesto, e ringraziamo invece chi ha tenuto ad incontrarci e fornirci informazioni di cui eravamo purtroppo totalmente all’oscuro.”

L I N K   S T A M P A

LA GAZZETTA AUGUSTANA – 01 ottobre 2015
NUOVO SUD – 29 settembre 2015
SIRACUSA NEWS – 29 settembre 2015
SIRACUSA OGGI – 29 settembre 2015
SIRACUSA TIMES – 29 settembre 2015
WEB MARTE – 29 settembre 2015

MAXCOM Augusta: Intervista al Segretario Regione Sicilia INTESA FP a FM ITALIA – 18.09.2015

cropped-393771662161-14136524381.jpg

AUDIO DELL’INTERVISTA:

Questione MAXCOM Augusta, Piccione (INTESA FP): L’Assessore Regionale Maurizio Croce, da riscontro alla nostra richiesta di intervento.

Maxcom1

Palermo, 16 settembre 2015:

“Dopo l’Amministrazione comunale di Augusta, anche l’Assessore Regionale Territorio e Ambiente, ha dato riscontro alla nostra Nota del 26 agosto, trasmettendo la stessa al Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente e al Direttore dell’ARPA, per le azioni di competenza.
Questo quanto comunica il Segretario Regione Sicilia della INTESA FP, Giuseppe Piccione, appena preso visione della Nota.
Un altro passo avanti è stato fatto, – continua il sindacalista -, controlli e monitoraggi sulla salubrità dell’aria e delle sostanze inquinanti nella zona circostante il Deposito MAXCOM, e visite ispettive, verranno effettuati su più fronti e congiuntamente. Tutto ciò in attesa di sapere se l’autorizzazione alle emissioni verrà rinnovata o meno.
Esterno invece il mio personale disappunto – aggiunge Piccione -, per l’assordante silenzio di chi rappresenta la Marina Militare sul territorio interessato. Un silenzio gravissimo che dimostra purtroppo quanto forse, la salute e la sicurezza dei lavoratori, non siano una priorità.
Quindi – conclude il Segretario -, attendiamo che i dati dei controlli, quando partiranno, verranno resi noti nell’interesse e a tutela non solo dei lavoratori coinvolti, ma anche della cittadinanza augustana tutta.”

L I N K   S T A M P A

RETE REGIONE – 17 settembre 2015
SIRACUSA OGGI
– 17 settembre 2015
SIRACUSA TIMES – 17 settembre 2015

 

Riorganizzazione Prefetture in Sicilia, Piccione (INTESA FP): Solo Enna coinvolta, ma sarebbe da evitare anche questo.

Prefettura

Palermo, 11 settembre 2015:

“Rispetto a quanto si preannunciava qualche mese fa, è stato fatto un passo avanti, ma Enna è un territorio con delle criticità e non può essere privata anche dell’Unità di Governo.
Questo il commento di Giuseppe Piccione, Segretario INTESA FP in Sicilia, dopo aver preso visione della bozza del Ministero dell’Interno inerente gli accorpamenti delle Prefetture nella regione.
La provincia ennese – continua il sindacalista, ha già subito recentemente la soppressione della Ragioneria Territoriale dello Stato e del Tribunale e Carcere a Nicosia.Pensare di accorpare la Prefettura e le relative funzioni a Caltanissetta, non lo si può condividere.
Come Organizzazione Sindacale, siamo da sempre favorevoli alle politiche che portano al risparmio della spesa, la famosa spending rewiew, – aggiunge Piccione -, ma a patto che si tratti di tagli sensati e non propagandistici che creano false illusioni su risparmi in fondo inesistenti.
Quindi – conclude il Segretario, riteniamo un grave errore eliminare l’unica espressione del Governo Nazionale da ogni provincia, soprattutto in una regione come la Sicilia.”

L I N K   S T A M P A

ENNA PRESS – 11 settembre 2015
GIORNALE DI SICILIA – 12 settembre 2015
IL FATTO NISSENO – 12 settembre 2015
VIVI SICILIA (VIVI ENNA) – 11 settembre 2015

Sottosegretario alla Difesa Alfano nella Base Marina Militare di Augusta, Piccione (INTESA FP Sicilia): Non coinvolte le rappresentanze sindacali e non previsto nessun incontro. Ennesima dimostrazione di quanto il personale non sia preso in considerazione.

Sottosegretario Alfano

Palermo, 07 settembre 2015:

“Apprendiamo che domani 8 settembre, il Sottosegretario alla Difesa On. Gioacchino Alfano, sarà nella Base di Augusta, e apprenderlo da fonti esterne alla Forza Armata non è assolutamente concepibile.
Questo quanto dichiara in una Nota il Segretario Regione Sicilia della INTESA FP, Giuseppe Piccione, dopo essere venuto a conoscenza della notizia.
Già qualche mese fa, – continua il sindacalista – stesso identico atteggiamento nei confronti delle rappresentanze sindacali e quindi del personale civile, lo abbiamo dovuto riscontrare per la visita del Capo di Stato Maggiore Marina, Ammiraglio Giuseppe De Giorgi. Anche in quella occasione, non si è tenuto nessun incontro con le parti sociali.
Seppur il Sottosegretario Alfano non sia delegato dal Ministro alla trattazione delle problematiche afferenti il personale civile ed a prescindere dal motivo e dallo scopo, che sia esso istituzionale o operativo, le visite dei rappresentanti del Governo o della Forza Armata, in una Base della Difesa come quella della Marina Militare di Augusta, tra l’altro strategica e nevralgica per l’emergenza immigrazione, – aggiunge Piccione -, non sono cosa che capitano tutti i giorni, e ritengo quindi che quando si verificano devono essere colte dai vertici dell’Amministrazione sul territorio, per farle diventare momento di incontro con i rappresentanti dei lavoratori. Lavoratori grazie ai quali il Ministero della Difesa e la Forza Armata possono raggiungere gli obiettivi prefissati dalle politiche imposte dell’Esecutivo.
Pertanto, – conclude il Segretario -, da lavoratore prima e da Dirigente Sindacale poi, non posso che criticare fortemente il sistema di relazioni sindacali che nell’ultimo anno si è instaurato nella Giurisdizione di Marisicilia.”

L I N K   S T A M P A

LA GAZZETTA AUGUSTANA – 07 settembre 2015
RETE REGIONE – 07 settembre 2015
SIRACUSA TIMES – 07 settembre 2015
WEB MARTE – 07 settembre 2015

L I N K   R E P L I C A   M I N I S T E R O   D E L L A   D I F E S A

LA GAZZETTA SIRACUSANA – 07 settembre 2015

D I C H I A R A Z I O N E   I N T E S A   F P

Palermo, 08 settembre 2015:

Il Segretario Regione Sicilia INTESA FP, Giuseppe Piccione, sulla replica del Ministero della Difesa, in merito alla visita del Sottosegretario Alfano nella Base di Augusta.

“Prendo atto di quanto il Ministero ha tenuto a comunicare riguardo la presenza del Sottosegretario in Base.
Trattasi, leggo testualmente nella precisazione fornita alla stampa, di visita che non ha nulla a che vedere con il territorio, ma che coinvolgerà solo alcune Unità Navali della Marina Militare.
Auspico quindi per il territorio in questione, che ospita una Base Navale importantissima, più fortuna per il prossimo futuro.
Da qualche tempo purtroppo, chi rappresenta i lavoratori non ha la possibilità di interloquire con gli esponenti del Governo o dei vertici della Forza Armata in visita ad Augusta.
Interloquire al fine di poter esporre le problematiche che quotidianamente si vivono anche a Priolo Gargallo, Catania e Messina, nell’espletamento del proprio servizio a favore della stessa Forza Armata, del Ministero della Difesa e quindi del Paese tutto.”

Premi rendimento e produttività, ai sindacalisti in aspettativa o distacco, Piccione (INTESA FP Sicilia): A livello nazionale non è così. In Stato e Parastato, si eroga su presenze e raggiungimento risultato.

 

Produttività

Palermo, 05 settembre 2015:

“Rendimento a produttività, sono due termini che già spigano da soli il senso dei compensi accessori elargiti nel pubblico impiego.
Se si è assenti, non si può né rendere, né produrre.
Così in una Nota, il Segretario Regione Sicilia della INTESA FP, Giuseppe Piccione, a proposito dei premi distribuiti ai colleghi sindacalisti in distacco o aspettativa sindacale, che operano in negli Uffici della Regione Sicilia.
Innanzitutto, al fine di confutare ogni dubbio ed evitare strumentalizzazioni, – aggiunge il sindacalista -, sottolineo che la Federazione che rappresento, opera nei Comparti di Stato e Parastato, ovvero Ministeri, Agenzie Fiscali, Enti Pubblici non Economici e Ricerca, e quindi non nel Comparto Autonomie Locali che è passato agli onori della cronaca.
I premi incentivanti, di produttività e di raggiungimento risultato, nei Comparti di nostra pertinenza, vengano corrisposti sulla base delle effettive presenze – prosegue Piccione -, quindi le assenze per motivi sindacali ad ogni titolo, come tutte le altre assenze, vengono giustamente decurtate, e su questo siamo da sempre pienamente concordi.
Pertanto – conclude il Segretario -, ho ritenuto doveroso chiarire questa sostanziale differenza, tra quanto accade in Regione Sicilia e quanto in Stato e Parastato, dove tra l’altro la Corte dei Conti e il MEF hanno già condannato le distribuzione cosiddette “a pioggia”, che da sempre come Organizzazione Sindacale ci vedono totalmente contrari.”