Prime riflessioni sulle contrattazioni di sede in Sicilia

Agenzia delle Entrate –FPSRUP 2016 e 2017.

Il mese di luglio è stato caratterizzato dalle trattative di sede relative al Fondo per le Politiche di Sviluppo delle Risorse Umane e per la Produttività per gli anni 2016 e 2017.

La posizione di Confintesa Fp è stata coerente presso ogni tavolo di trattativa.

La riflessione che questa O.S. sta portando avanti riguarda la necessità che i Colleghi siano messi in grado di comprendere:

  • ad inizio anno, il significato economico delle proprie scelte lavorative,
  • in sede di attribuzione del Fondo di sede, i meccanismi della sua distribuzione.

In mancanza di parametri preesistenti ed oggettivi ed a fronte di una incerta ricerca, a distanza di anni, di criteri di meritevolezza proposta dalle Dirigenze, ai tavoli Confintesa Fp ha chiesto che il Fondo venisse destinato a tutti i lavoratori ed in particolare ai colleghi che, all’atto pratico, si sono trovati ingiustamente penalizzati dalla distribuzione dei premi collegati alla performance individuale ed organizzativa.

Abbiamo, quindi, chiesto che il Fondo residuo venisse distribuito a tutto il personale e tra questo, che venissero “privilegiati” i Colleghi di area II  ed in special modo quelli che lavorano, fianco a fianco condividendone le responsabilità,  con i Colleghi di area III (e che rispetto a questi sono penalizzati dai minori parametri previsti per la performance organizzativa) nonché il personale  adibito alle lavorazioni no-core, perché, a fronte dei minori coefficienti che regolano la premialità della produttività individuale, non si sono certamente risparmiati nei servizi resi all’utenza ed ai Colleghi.

Particolari richieste, poi, sono state portate avanti quale dovuto riconoscimento allo spirito di sacrificio e di abnegazione dimostrato dal personale delle aree che si sono trovate ad operare in situazioni di eccezionale mancanza di risorse umane.

Da queste contrattazioni deve ripartire la riflessione sul fondo di sede.

In Direzione Regionale, presso le DP di Palermo e di Agrigento (in quest’ultimo ufficio la delegazione trattante è stata composta dal neo-segretario provinciale Confintesa FP, Alba Piscopo), Confintesa FP ha siglato gli accordi  sulla distribuzione del FSPRUP 2016-2017, come risulta dagli stessi verbali e dalle loro note, pur non condividendoli, al fine di non vedere pregiudicata o, comunque, ulteriormente rallentata la distribuzione del Fondo.

Che tale rischio non fosse meramente teorico, è avvalorato dall’esperienza di contrattazione in DR ove soltanto il successivo ripensamento di alcune sigle sindacali (a fronte della firma sofferta, ma comunque apposta da Confintesa FP) ha consentito di addivenire all’accordo.

Ovviamente, il senso di responsabilità di questa O.S. non potrà considerasi illimitato.

In attesa che anche le altre Direzioni Provinciali convochino le OO.SS. , Confintesa FP ha già richiesto, ai tavoli, la convocazione delle OO.SS. per determinare i parametri di sede relativi ai successivi anni.

Si è già in ritardo.

Non occorre, reputiamo, la sottoscrizione degli accordi nazionali (sui quali si deve, comunque, accelerare) e l’individuazione delle somme, per la determinazione dei criteri di sede.

Ove si voglia ragionare, in futuro, di un fondo di sede che premi i miglioramenti di efficacia ed efficienza dei servizi, l’elevata qualificazione professionale del personale, i piani ed i progetti, nonché il merito ed il miglioramento della performance, come era nelle intenzioni degli accordi siglati a luglio, occorre iniziare adesso il confronto per rendere oggettivi e trasparenti i relativi  parametri di valutazione.

Fermo restando, in ogni caso, che la premialità ha bisogno in primo luogo di risorse concrete e di giusto rilievo, senza le quali ogni futura contrattazione sul Fondo di sede perde di reale significato.

Vi terremo informati, sul proseguo delle contrattazioni.

Il Coordinamento Regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *